Rete Voltaire

Honduras: l’ONU esprime preoccupazione per le uccisioni di giornalisti, non RSF

+

L’organizzazione francese Reporters Senza Frontiere non ha messo l’Honduras nel suo elenco di stati predatori della libertà di espressione, pubblicato il 3 maggio in occasione della Giornata Internazionale per la libertà di stampa. L’ONG pro-USA ritiene che non vi sia alcuna prova che questi omicidi siano legati al contesto politico e che l’attuale governo sia democratico.

Il 28 giugno 2009, un colpo di stato militare, orchestrato dagli Stati Uniti, ha rovesciato il presidente eletto Manuel Zelaya e ha messo al potere Roberto Micheletti. Il 29 novembre, la giunta ha indetto le elezioni e dichiarato vincitore Porfirio Lobo Sosa. Il nuovo regime ha lanciato un appello agli esperti israeliani dall’applicazione dell’ordine. La repressione si è concentrata sugli assassini mirati, tra cui quelle dei giornalisti.

Il 10 maggio 2010, il relatore speciale delle le Nazioni Unite per la promozione e la tutela dei diritti alla libertà di espressione e di opinione, Frank La Rue, il relatore speciale sulle esecuzioni sommarie, esecuzioni extragiudiziali e arbitrarie, Philip Alston, e la relatrice speciale sulla situazione dei difensori dei diritti umani, Margherita Sekaggya, hanno chiesto alle autorità dell’Honduras di andare a fondo su sette assassinii di giornalisti, commessi in sei settimane, nel paese.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Autori: diplomatici, economisti, geografi, storici, giornalisti, militari, filosofi, sociologi... potete inviarci i vostri articoli.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.

La «soluzione» per Gaza
La «soluzione» per Gaza
di Manlio Dinucci
Estensione della guerra del gas al Levante
«Sotto i nostri occhi»
Estensione della guerra del gas al Levante
di Thierry Meyssan
Gaza : da che parte sta l'Italia
Gaza : da che parte sta l’Italia
di Manlio Dinucci, Rete Voltaire
 
Nato, offensiva globale
«L’arte della guerra»
Nato, offensiva globale
di Manlio Dinucci, Rete Voltaire
 
Ucraina, obiettivo centrato
«L’arte della guerra»
Ucraina, obiettivo centrato
di Manlio Dinucci, Rete Voltaire
 
Una jihad globale contro i BRICS?
Una jihad globale contro i BRICS?
di Alfredo Jalife-Rahme, Rete Voltaire
 
Gaza, il gas nel mirino
«L’arte della guerra»
Gaza, il gas nel mirino
di Manlio Dinucci, Rete Voltaire