Rete Voltaire

Missili: Rasmussen ’assai deluso’ per la reazione di Mosca

+

L’eventuale dispiegamento di missili russi vicino a paesi membri della NATO, in risposta al dislocamento dei missili degli Stati Uniti (il cosiddetto "scudo antimissile" per fare credere che si tratta di un equipaggiamento difensivo) in Europa è "molto deludente", ha detto mercoledì il Segretario generale della NATO, Anders Fogh Rasmussen.

Rasmussen, tuttavia, ha accolto "la volontà del presidente Medvedev di non chiudere la porta a un ulteriore dialogo con la NATO e gli Stati Uniti", si legge in una dichiarazione rilasciata mercoledì dall’Alleanza.

Il segretario generale ha commentato la minaccia del presidente russo Dmitrij Medvedev di far collocare nella Russia occidentale e meridionale dei moderni sistemi offensivi che, in caso di guerra, assicurerebbero la distruzione delle infrastrutture europee della "difesa antimissile", se gli Stati Uniti Uniti continuano nel suo schieramento.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Autori: diplomatici, economisti, geografi, storici, giornalisti, militari, filosofi, sociologi... potete inviarci i vostri articoli.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.