Rete Voltaire

Quando l’AFP distorce il discorso di Hugo Chavez per fabbricare una teoria del complotto

+

Durante la visita del presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad a Caracas il 9 gennaio, il suo omologo venezuelano Hugo Chavez ha parlato con lui sulla scalinata del palazzo presidenziale di Miraflores. L’agenzia di stampa francese AFP era così ansiosa di estrarre il discorso di Chavez dal contesto, per dare l’illusione che i due capi di stato fomentassero un progetto per attaccare gli Stati Uniti.
Il sito Mecanopolis ha smantellato questa manipolazione confrontando la trascrizione del brano integrale del discorso di Chavez con la sequenza presentata da AFP.

Cliccate qui per visualizzare l’articolo di Mecanopolis con le trascrizioni e gli estratti del video.

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Autori: diplomatici, economisti, geografi, storici, giornalisti, militari, filosofi, sociologi... potete inviarci i vostri articoli.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.

Quei parà sulle nostre teste
«L’arte della guerra»
Quei parà sulle nostre teste
di Manlio Dinucci, Rete Voltaire
 
Goldman Sachs - Nato Corp.
“L’arte della guerra”
Goldman Sachs - Nato Corp.
di Manlio Dinucci, Rete Voltaire
 
Il mondo dopo l'accordo Washington/Teheran
«Sotto i nostri occhi» - Cronaca di politica internazionale n°140
Il mondo dopo l’accordo Washington/Teheran
di Thierry Meyssan, Rete Voltaire
 
Siria, retorica e verità
Siria, retorica e verità
di Thierry Meyssan, Rete Voltaire
 
Clinton, Juppé, Erdoğan, Daesh e il PKK
Un folle ambizione si trasforma in guerra civile
Clinton, Juppé, Erdoğan, Daesh e il PKK
di Thierry Meyssan, Rete Voltaire