Rete Voltaire

Israele condanna un proprio cittadino per la jihad in Siria

+

Un cittadino arabo israeliano, andato a combattere in Siria per proprio conto è stato condannato, l’8 luglio 2013, a due anni e mezzo di prigione al suo ritorno. Arrestato il 19 marzo in Turchia, Hishmat Masarwa, panettiere di 29 anni, è stato dichiarato colpevole di aver seguito illegalmente l’addestramento militare tra i "ribelli" da parte di un istruttore straniero.

Lo Stato di Israele, che sostiene attivamente i Contras in Siria, cerca d’impedire la costituzione di jihadisti nella propria popolazione. Allo stesso tempo, e per le stesse ragioni, l’esercito egiziano ha deciso di controllare ai propri confini l’arrivo di cittadini siriani o provenienti dalla Siria. Molti altri Stati della regione li seguiranno.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Autori: diplomatici, economisti, geografi, storici, giornalisti, militari, filosofi, sociologi... potete inviarci i vostri articoli.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.