Rete Voltaire

"Shabihas" siriani non sono mai esistiti

+

Il canale televisivo statunitense, NBC, ha improvvisamente deciso di rivedere la narrazione del sequestro del suo team in Siria durato 5 giorni, nel 2012. Fino ad oggi eravamo invitati a credere che Richard Engel e i suoi assistenti erano stati fatti prigionieri dagli "Shabihas" (ovvero, nella retorica di propaganda atlantista, una "milizia segreta della dittatura"). Il giornalista precisava che erano "sciiti" e che erano stati "addestrati dall’Hezbollah libanese e dai Guardiani della rivoluzione iraniani".

Risulta però, ora, che tutti questi furono "errori di interpretazione" (sic).

Interessante notare che, dall’annuncio di una prossima pubblicazione di un’investigazione del New York Times, la NBC ha avuto un cambiamento di 180° e ammetteva preventivamente che i sequestratori erano in realtà membri dell’Esercito Siriano Libero (i "ribelli moderati", organizzati dalla Francia) [1].

Per il momento, la stampa statunitense non contesta il sequestro, ma solo la sua interpretazione.

Inizialmente il termine di "Shabihas" (i "fantasmi") designava i contrabbandieri della regione siriana della Lattakia, reputati fedeli alla Repubblica araba di Siria. Il termine era stato usato dalla propaganda atlantista per far credere dell’esistenza di una "milizia segreta" del "regime" che avrebbe terrorizzato la popolazione. Per due anni la stampa occidentale e del Golfo ha accumulato le "testimonianze" delle atrocità di questo gruppo misterioso la cui semplice esistenza proverebbe che la Siria sia una "dittatura". Numerosi siriani hanno così testimoniato di essere stati "torturati" da questa milizia, "costretti ad abiurare la propria fede" e a "prosternarsi" davanti al ritratto "del dittatore alauita". La testimonianza di Richard Engel, reporter autorevole di NBC, ha finito per convincere l’opinione pubblica statunitense malgrado l’assurdità di questo mito (il presidente el-Assad è anche capo del partito laico Baas, dunque non rischia di farsi venerare come un Dio).

Al momento del sequestro, il carattere fraudolento della sua testimonianza non è sfuggita alle persone in buona fede [2]. Ma il rumore della propaganda atlantista aveva coperto la contestazione. Oggi, nessuno parla più dei "Shabihas", dei fantasmi inventati dalla NATO per la propria propaganda di guerra, cominciando così anche a dubitare che si tratti di una “dittatura”.

Traduzione
Federico Vasapolli

[1] “New Details on 2012 Kidnapping of NBC News Team in Syria”, Richard Engel, NBC, April 16, 2015.

[2] “The adventures of Richard Engel”, Asad AbuKhalil, The Angry Arab News Service, December 18, 2012.

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.