Rete Voltaire

Verso un accordo fra Trump e lo Stato profondo statunitense

+

Il senatore John McCain, la moglie Cindy e il collega Lindsey Graham hanno cenato il 24 aprile scorso con Donald Trump.

Durante l’incontro pare sia stato concluso un accordo: gli Stati Uniti manterranno la tutela sull’Europa e, di conseguenza, non si alleeranno con la Russia; si ritireranno invece dal “Medio Oriente allargato”.

Per suggellare l’intesa, si è concordato che la politica di Washington in Europa sarà affidata a due neo-conservatori:
- Tom Goffus, un assistente di McCain nella Commissione senatoriale per le Forze armate, dovrebbe essere nominato assistente aggiunto del segretario alla Difesa e occuparsi di Europa e NATO. Goffus è un ufficiale dell’aeronautica militare che aveva già svolto questo tipo di incarico per Hillary Clinton e il Consiglio Nazionale per la Sicurezza.
- Kurt Volker, direttore del McCaine Institute (università statale dell’Arizona) dovrebbe essere nominato ad analogo posto presso il Dipartimento di Stato. Volker, ex giudice militare, era stato ambasciatore presso la NATO del presidente Bush Jr. durante la guerra in Georgia (agosto 2008).

Il senatore McCain è il portavoce dello Stato profondo USA. Alla cena, Israele era rappresentato dal senatore Lindsey Graham.

Traduzione
Rachele Marmetti
Il Cronista

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.