Rete Voltaire

Le fughe di notizie dell’ex direttore dell’FBI

+

L’ex direttore dell’FBI, James Comey, la cui testimonianza al Congresso doveva consentire di mettere in difficoltà il presidente Trump per l’accusa di alto tradimento a favore della Russia, è ora chiamato in causa lui stesso.

Nel corso dell’audizione, James Comey ha dichiarato due volte che consegnava al Congresso note personali sulle relazioni avute con il presidente. Ebbene, secondo i parlamentari che hanno potuto consultarli, i nove documenti contengono informazioni riservate.

Si tratta ora di stabilire se l’ex direttore dell’FBI, trascrivendo segreti di Stato in note personali, abbia violato i vincoli cui era tenuto per la sicurezza della nazione, o se queste note sono documenti ufficiali da lui sottratti.

Comey’s private memos on Trump conversations contained classified material”, John Solomon, The Hill, July 9, 2017.

Traduzione
Rachele Marmetti
Il Cronista

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.