Rete Voltaire

L’amministrazione Obama spiava l’opposizione?

+

Il Comitato per l’Intelligence della Camera dei Rappresentanti ha chiesto alla NSA di fornire tutte le informazioni in suo possesso relative a indagini su cittadini statunitensi volute da:

- Susan Rice (consigliere per la sicurezza di Barack Obama);
- Ben Rhodes (vice consigliere per la sicurezza di Barack Obama ed estensore del rapporto sull’11 settembre della Commissione Presidenziale di George Bush);
- John Brennan (direttore della CIA di Barack Obama che al Forum di Aspen ha dichiarato di voler preparare «un colpo di Stato soft» contro Donald Trump);
- Samantha Power (ambasciatrice di Barack Obama all’ONU).

Il Comitato ha già potuto stabilire che, nel 2016, 5.288 statunitensi sono stati spiati dall’Agenzia. Ora vuole verificare se membri dell’équipe della campagna elettorale di Donald Trump siano stati illegalmente sorvegliati, prima e dopo l’elezione del presidente.

Traduzione
Rachele Marmetti
Il Cronista

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.