Rete Voltaire

Nell’Unione Europea ci sono almeno 50.000 potenziali terroristi

+

In un’intervista al quotidiano spagnolo El Mundo, il coordinatore dell’antiterrorismo dell’Unione Europea, Gilles de Kerchove d’Ousselghem, rivela che, secondo i suoi servizi, attualmente nell’Unione ci sarebbero almeno 50.000 individui radicalizzati.

Kerchove sottolinea che, se essere radicalizzati è una posizione politica, sono classificati tali solo i soggetti che si presume siano in grado di commettere atti terroristici.

La stima di 50.000 potrebbe essere per difetto perché gli Stati membri dell’Unione non utilizzano i medesimi criteri di classificazione dei sospetti.

«Il Regno Unito ha identificato da 20.000 a 35.000 radicalizzati. Di questi, 3.000 sono considerati dall’MI5 casi allarmanti e 500 sono sottoposti a sorveglianza speciale e continua. I francesi hanno una lista di 17.000 radicalizzati, stilata utilizzando criteri e norme propri», spiega Kerchove.

Queste cifre tengono conto solo delle persone presenti nel territorio dell’Unione. Andrebbero aggiunti i cittadini europei partiti per il Medio Oriente per fare la jihad che potrebbero rientrare. Nonostante le dichiarazioni di alcuni esponenti politici, non esistono dati attendibili in proposito.

È evidentemente impossibile sorvegliare tutti i radicalizzati dell’Unione Europea e prevenire potenziali attentati.

Traduzione
Rachele Marmetti
Il Cronista

Documenti allegati

 
(PDF - 131.7 Kb)
 
Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.