Rete Voltaire

Il Pentagono consente a 1.000 soldati di Daesh di entrare in Siria

+

Il 13 ottobre 2017, durante una conferenza stampa, il capo di stato-maggiore russo, generale Serguey Rudskoy, ha fatto sapere che i bombardamenti della Coalizione statunitense in Iraq si sono diradati.

Un migliaio di combattenti di Daesh ha così potuto lasciare senza difficoltà il Paese ed entrare in Siria, dove, con altri 2.000 soldati, ha partecipato a un’offensiva contro l’Esercito Arabo Siriano, che è stata respinta.

Traduzione
Rachele Marmetti
Il Cronista

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.