Rete Voltaire

Evoluzione del mercato delle armi

+

Da uno studio dello Stockholm International Peace Research Institute (SIPRI), ove si confrontano i dati del commercio delle armi degli ultimi cinque anni con quelli dei cinque precedenti, emerge che:

-  Gli Stati Uniti sono di gran lunga il primo esportatore mondiale. Al secondo posto la Russia, che però esporta il 60% del volume degli Stati Uniti. Al terzo posto la Francia, le cui esportazioni sono pari a un quinto di quelle degli Stati Uniti.

-  Negli ultimi cinque anni le esportazioni di Stati Uniti, Francia, Cina, Israele, Corea del Sud e Turchia sono aumentate in modo molto significativo.

-  Al contrario, quelle di Russia e Germania sono sensibilmente diminuite.

-  L’India ha aumentato considerevolmente le importazioni, non rispetto al Pakistan, che le ha ridotte, ma rispetto alla Cina. L’India è oggi il primo Paese importatore al mondo. Nel Pacifico, anche Indonesia e Australia aumentano i propri armamenti.

-  Il Medio Oriente Allargato, dove gli Stati Uniti stanno cercando di distruggere gli Stati e le società tramite un’epidemia di guerre civili, è diventato il primo mercato mondiale. Arabia Saudita Egitto e gli Emirati Arabi Uniti sono diventati i primi tre acquirenti al mondo, preceduti solo dall’India.

-  Le importazioni sono crollate in Africa, a eccezione di Algeria e Nigeria.

-  Le importazioni sono diminuite anche in America Latina, in particolare in Venezuela.

Traduzione
Rachele Marmetti
Il Cronista

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.