Rete Voltaire

Droni Usa uccidono 10 persone in Pakistan

+

Almeno dieci persone sono state uccise Giovedi mattina, in un distretto nella parte nord-occidentale del Pakistan, dopo un attacco di droni statunitensi, hanno detto le autorità locali citate dal canale televisivo nazionale Aaj. L’attacco ha preso di mira un edificio che avrebbe ospitato un centro di addestramento per terroristi nel distretto tribale del Nord Waziristan, al confine con l’Afghanistan.

Dieci persone sono state uccise, altre cinque sono rimaste ferite. I giornalisti locali hanno sottolineato che questo è il settimo attacco dei droni statunitensi in due settimane.

UAV del tipo Predator conducono regolarmente raid nei territori pakistani al confine con l’Afghanistan. Washington sostiene che tali operazioni hanno per scopo contrastare i talebani rifugiatisi nelle regioni montane. Questa tattica, però, provoca una indignazione crescente in Pakistan.

Dall’inizio del 2009, gli aerei senza pilota Usa hanno attaccato il Nord-Est del Pakistan quasi 60 volte, uccidendo circa 500 persone.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.