Il ministero iracheno per i Diritti dell’Uomo avvierà un procedimento legale contro la Gran Bretagna e gli Stati Uniti per il loro uso di bombe all’uranio impoverito in Iraq, ha detto il ministero iracheno della Scienza e l’Ambiente. Durante i primi anni dell’invasione britannica e americana in Iraq, questi due Stati hanno fatto un uso ripetuto di bombe all’uranio impoverito.

Secondo gli esperti militari in Iraq, gli Stati Uniti e il Regno Unito hanno sganciato quasi 2 000 tonnellate di bombe all’uranio impoverito nei primi anni della guerra.

Le radiazioni atomiche hanno aumentato il numero dei bambini malaformati nelle province del sud dell’Iraq.

Inoltre, i medici iracheni devono affrontare a un drammatico aumento di tumori, in particolare nelle città che sono state bombardate dagli Stati Uniti e dal Regno Unito.

L’alto tasso di malformazioni neonatali e tumori dovrebbe estendersi nelle province centrali e settentrionali, a seconda dell’entità della contaminazione del suolo e delle nappe freatiche.

Il ministero domanderà una compensazione delle vittime.

Fonte
Press TV (Iran)

Traduzione di Giuditta (Tuttouno)