Rete Voltaire

Israele ha bombardato un centro di ricerca siriano

+

Cacciabombardieri israeliani hanno lanciato dallo spazio aereo libanese, che avevano violato, dei missili contro il centro di ricerca di Jamraya.

Come il 10 gennaio, Israele ha affermato di aver preso di mira armi destinate ad Hezbollah.

Tuttavia, il 10 gennaio, l’esercito siriano aveva detto che Israele aveva effettivamente distrutto apparecchiature di trasmissione confiscate ai jihadisti e che venivano studiate nel centro di ricerca. Questa volta, affermano che il raid aveva lo scopo di spezzare l’assedio dei gruppi di armate di al-Ghiusha e al-Sharghiya. La televisione iraniana parla di aerei israeliani abbattuti. La televisione israeliana parla di due aerei abbattuti.

L’attacco di questa mattina è stato sentito in città. Invece, non vi è alcuna conferma su un raid simile nella notte del 3-4 maggio, come riferito dai media atlantisti.

Prensa Latina parla di più di 300 morti, militari e civili. Alcuni autori parlano di numeri molto più alti.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.