Foto: John McCain in Siria. In primo piano a sinistra si riconosce il direttore della task force di emergenza siriana. Nell’androne, al centro, Mohammad Nour.

Il senatore repubblicano John McCain è entrato illegalmente in Siria, il 27 maggio [1]. Tuttavia, la foto che pubblichiamo ha suscitato scalpore in Libano: le famiglie sciite hanno riconosciuti al centro Mohammad Nour, portavoce della Brigata Tempesta del Nord. Questa brigata ha rapito 11 pellegrini sciiti libanesi ad Azaz e nje detiene ancora 9.

Contattato da The Daily Star (Beirut), l’Ufficio del senatore garantisce che Mohammad Nour si sarebbe "infiltrato" quando venne scattata la foto. John McCain respinge ogni accusa di collusione con i rapitori.

Il senatore McCain è andato in Siria per dimostrare che è facile controllare l’invio di armi ai soli ribelli "moderati". La sua mossa è dunque fallita.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

[1] "John McCain entra illegalmente in Siria", Rete Voltaire, 30 maggio 2013.