Rete Voltaire

Ban Ki-moon cerca di ridefinire i Mujahidin del Popolo

+

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, ha ora un consigliere speciale, messo a disposizione da Washington per aiutarlo a risolvere il problema dei Mujahidin del popolo: Jane Holl Lute, vecchia assistente del segretario della Homeland Security. Collaborerà con Jonathan Winer del dipartimento di Stato.

Lute è la moglie del generale Douglas Edward Lute, attuale rappresentante permanente degli Stati Uniti presso la NATO, ed ex-viceconsigliere per la sicurezza nazionale per l’Iraq e l’Afghanistan.

I Mujahidin del popolo sono una setta di marxista che partecipÚ al rovesciamento dello Scià dell’Iran prima di voltarsi contro la Rivoluzione islamica. Insediatisi in Iraq durante la guerra di aggressione contro l’Iran, i mujahidin eseguivano i lavori sporchi di Saddam Hussein. Sostengono di aver ucciso migliaia di persone in Iran. In contrasto con il governo iracheno attuale, cercano di trasferire la loro unità militare. 300 furono trasferiti in Albania. Ve ne sono in Iraq non più di 3000.

L’amministrazione Obama ha rimosso i Mujahidin del popolo dalla lista delle organizzazioni terroristiche. Hanno aperto un ufficio presso la Casa Bianca e assunto vari lobbisti di altissimo livello, tra cui l’ex segretario della Homeland Security, Tom Ridge.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.