Rete Voltaire

La Lega Araba mina i negoziati sulla Palestina

+

La Lega Araba ha respinto il 9 marzo 2014 la possibilità di riconoscere il carattere ebraico dello Stato d’Israele.

Nell’ambito della trattativa segreta tra Tel Aviv e l’Autorità palestinese, è stato dato per scontato che quest’ultima, una volta che Muhammad Dahlan succederà a Mahmud Abbas, riconosca Israele "Stato ebraico".

Tuttavia, da un lato, la compensazione offerta da Washington agli Stati arabi per naturalizzare i profughi palestinesi non è stata ancora chiaramente stabilita e, dall’altro, il deterioramento delle relazioni tra Stati Uniti e Russia sull’Ucraina nega a Washington un sostegno su cui contava.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.

L'invasione turca del Rojava
TUTTO QUEL CHE VI NASCONDONO SULL’OPERAZIONE TURCA “FONTE DI PACE” 3/3
L’invasione turca del Rojava
di Thierry Meyssan
Il Kurdistan immaginato dal colonialismo francese
Tutto quel che vi nascondono sull’operazione turca “Fonte di pace” (2/3)
Il Kurdistan immaginato dal colonialismo francese
di Thierry Meyssan
La genealogia della questione kurda
Tutto quel che vi nascondono sull’operazione turca “Fonte di pace” (1/3)
La genealogia della questione kurda
di Thierry Meyssan