Rete Voltaire

L’Arabia Saudita ha consegnato centinaia di missili anticarro ai mercenari in Siria

+

Missili anticarro sono stati sparati contro l’Esercito arabo siriano nelle ultime due settimane dall’Haraqat Hazm, gruppo islamico creato dalla NATO nel gennaio 2014.

Apparentemente centinaia di BGM-71 TOW sono stati consegnati dalla Turchia a tali mercenari, nella guerra segreta diretta da Washington. Mentre gli esperti hanno prima ipotizzato che tali materiali venissero consegnati dal Qatar, sembra oggi che lo faccia l’Arabia Saudita per conto degli Stati Uniti.

Nel febbraio 2012, i taqfiristi dell’emirato islamico di Bab Amr avevano missili Milan di produzione franco-tedesca e con la supervisione di ufficiali francesi [1].

American Anti-Tank Weapons Appear in Syrian Rebel Hands”, Charles Lister, Huffington Post, 9 aprile 2014, e “Rebel videos show first U.S.-made rockets in Syria”, Peter Apps, Reuters, 15 aprile 2014.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.