Rete Voltaire

Richard Stengel nega i propositi di Victoria Nuland

+

L’assistente del segretario di Stato incaricato della propaganda (diplomazia pubblica), Richard Stengel, ha pubblicato un post sul sito web del dipartimento di Stato per descrivere il lavoro di Russia Today come propaganda, cioè "diffusione intenzionale di informazioni che sappiamo essere false o interpretazioni erronee per influenzare il pubblico" [1].

L’assistente del segretario di Stato fa il verso al "costante riferimento agli ucraini tutti contrari all’occupazione russa del paese con la ripetizione terroristica e cieca dell’affermazione ridicola della settimana scorsa che gli Stati Uniti hanno speso 5 miliardi dollari nel cambio di regime in Ucraina. Questi non sono fatti o opinioni. Si tratta di false accuse, e quando la propaganda viene presentata come notizia, crea pericoli reali e scatena violenze". [2]

Tuttavia, Russia Today non fa riferimento alle numerose testimonianze sul finanziamento diretto dei manifestanti da parte dell’ambasciata statunitense a Kiev, ma al discorso pronunciato da Victoria Nuland alla Fondazione USA-Ucraina durante la crisi di EuroMaidan. La diplomatica ha poi detto a nome del dipartimento di Stato: "Dall’indipendenza dell’Ucraina, nel 1991, gli Stati Uniti appoggiarono gli ucraini sviluppandone competenze e istituzioni democratiche affinché favorissero la partecipazione dei cittadini e il buon governo, prerequisiti dell’Ucraina per realizzare le sue aspirazioni europee. Abbiamo investito più di 5 miliardi di dollari per aiutare l’Ucraina in questi e altri obiettivi per garantire un’Ucraina prospera, sicura e democratica". [3]

In un primo momento, Richard Stengel sembra smentire Victoria Nuland. Ma riflettendoci meglio, cambia semplicemente versione cambiando interlocutore.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

[1] “Deliberate dissemination of information that you know to be false or misleading in order to influence an audience” in “Russia Today’s Disinformation Campaign”, Richard Stengel, DipNote, dipartimento di Stato, 29 aprile 2014.

[2] “The constant reference to any Ukrainian opposed to a Russian takeover of the country as a "terrorist." Or the unquestioning repetition of the ludicrous assertion last week that the United States has invested $5 billion in regime change in Ukraine. These are not facts, and they are not opinions. They are false claims, and when propaganda poses as news it creates real dangers and gives a green light to violence.”

[3] "Remarks by Victoria Nuland at the U.S.-Ukraine Foundation Conference,", Réseau Voltaire, 13 dicembre 2013.

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.