Rete Voltaire

Dimissioni di Laqdar Brahimi

+

Laqdar Brahimi, rappresentante speciale di Ban Ki-moon e Nabil al-Araby in Siria, s’è dimesso. Ciò sarà effettivo il 31 maggio e riceverà ovviamente il suo doppio stipendio fino a tale data. L’accordo raggiunto ad Homs (che prevede la partenza di ufficiali francesi, sauditi e statunitensi per la Turchia e il trasferimento dei mercenari stranieri a nord), della scorsa settimana, pone fine alle pretese occidentali per rovesciare il governo siriano e distruggere il Paese.

La Tunisia s’oppone alla nomina dell’ex-ministro degli Esteri Qamil Murjan per sostituire Brahimi.

Vedasi il nostro Dossier su Brahimi.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.