La rete televisiva iraniana in lingua araba Al-Alam ha diffuso la notizia che l’Arabia saudita ha smesso di pagare le truppe del presidente yemenita Hadi – compresa la Black Water/Academi – e ha fatto loro sapere che dovranno trovarsi un altro sponsor.

La decisione potrebbe essere conseguenza della crisi finanziaria che scuote il regno, oppure l’esito di un’analisi realistica del conflitto che riconosce la vittoria dell’opposizione. Questa seconda ipotesi permetterebbe un miglioramento delle relazioni tra la famiglia dei Saud e gli Stati Uniti.

Qualunque ne sia il motivo, se la decisione venisse estesa agli jihadisti di Siria e Iraq segnerebbe la fine a medio termine del conflitto regionale.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo