Questa mattina, 20 dicembre, un diplomatico russo di grado elevato è stato trovato morto, con una pallottola in testa, nel suo appartamento di Mosca.

Secondo i primi accertamenti della polizia, potrebbe trattarsi tanto di un suicidio quanto di un omicidio.

In considerazione dell’assassinio di ieri dell’ambasciatore russo ad Ankara [1] e dei tentativi dei mandanti della guerra alla Siria di sabotare la riunione prevista oggi a Mosca tra i ministri degli Esteri d’Iran, Russia e Turchia [2], sono state adottate particolari misure di sicurezza.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo

[1] “Assassinato l’ambasciatore russo ad Ankara”, Traduzione Rachele Marmetti, Rete Voltaire, 20 dicembre 2016.

[2] “Crisi alla NATO”, Traduzione Rachele Marmetti, Rete Voltaire, 18 dicembre 2016.