La televisione araba siriana ha diffuso le ammissioni di Walid Hendi, un siriano assoldato per coadiuvare i gruppi armati.

L’uomo ha affermato di aver fatto parte di una sezione di Caschi Bianchi e di aver partecipato, in quanto membro dell’organizzazione, alla realizzazione di un filmato della televisione turca in cui si inscenava un attacco chimico fasullo ad Aleppo. Il fine era costruire una falsa prova per accusare Damasco di non aver rispettato l’impegno a distruggere le armi chimiche e di averle invece utilizzate.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo