Mercoledì 7 giugno 2017 degli jihadisti hanno attaccato simultaneamente il parlamento iraniano e il mausoleo dell’imam Khomeini, che si trova nella periferia di Teheran, al Cimitero dei Martiri. Una terza squadra di terroristi sarebbe stata neutralizzata prima di passare all’azione in un altro luogo simbolo della capitale iraniana.

Due assalitori si sono fatti esplodere in parlamento e altri due al mausoleo.

L’azione, che non ha precedenti in Iran, è stata rivendicata da Daesh.

In Medio Oriente è in corso una completa riorganizzazione delle alleanze.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo