In una conferenza stampa al Cairo, il vicepresidente iracheno, Iyad Allawi, ha accusato il Qatar e l’Iran di aver tentato di dividere il suo Paese: una zona sciita controllata da Teheran, una sunnita da Doha.

Durante le elezioni del 2010, il partito d’Iyad Allawi ottenne il maggior numero di deputati, senza tuttavia conquistare il potere. Sciita ma laico, Allawi accusò l’Iran di aver interferito nella politica irachena per emarginarlo.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo