Secondo il presidente del Comitato del contro-terrorismo delle Nazioni Unite e rappresentante permanente del Kazakistan, Kairat Umarov, Daesh sta spostando risorse materiali e uomini verso l’Asia sud-orientale [1].

Cambogia, Tailandia e Birmania stanno attraversando simultaneamente un periodo di turbolenza politica.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo