I ribelli Huthi, che controllano l’essenziale dello Yemen, hanno proposto asilo politico alle vittime del golpe di Palazzo di Riad.

Il principe ereditario Mohammad bin Salman, che ha appena liquidato tutti i clan passibili di contestare la successione al trono, ha dato inizio alla guerra dell’Arabia Saudita contro lo Yemen.

Sembra peraltro che, al momento dell’arresto, il principe Abdul Aziz bin Fahd sia stato ucciso mentre opponeva resistenza alle forze dell’ordine. Membro del clan Nayef, Abdul Aziz bin Fahd era vicino a Saad Hariri (attraverso Saudi Oger) e al principe Al Walid bin Talal (attraverso Middle East Broadcastint Corporation – MBC).

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo