Il Pentagono ha incorporato da 10 a15.000 ex jihadisti di Daesh nella nuova Forza per la Sicurezza delle Frontiere in Siria (Syrian Border Security Force).

Un numero equivalente di ex jihadisti di Daesh è stato inviato in Afghanistan.

La Forza per la Sicurezza delle Frontiere (SBSF) è formata soprattutto da soldati delle Forze Democratiche Siriane (FDS), a loro volta costituite attorno alle Unità di Protezione del Popolo (YPG), milizia sorella del PKK in Siria.

230 di questi soldati verranno addestrati dall’US Army.

Oltre 10.000 ex jihadisti di Daesh si batteranno dunque accanto ai kurdi siriani, agli ordini diretti del Pentagono.

Il Pentagono intende andare avanti nel proprio progetto “Rojava” e non associarsi a quello della Francia. Si tratterebbe di uno pseudo-Stato, paragonabile al non riconosciuto Kurdistan iracheno, organizzato secondo il modello anarchico di Murray Bookchin.

Questa scelta ha fatto diventare di punto in bianco gli ex jihadisti di Daesh atlantisti, laici e anarchici.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo