Nella notte del 10 aprile 2018, l’ambasciatore russo a Beirut, Alexander Zasypkine, intervistato dalla televisione dello Hezbollah, Al-Manar, ha dichiarato che ogni missile occidentale tirato contro la Siria sarà abbattuto e sarà colpita anche la base di lancio.

Alexander Zasypkine è il responsabile regionale della Russia in Medio Oriente. In seguito all’annuncio della Casa Bianca, di Downing Street e dell’Eliseo di un possibile attacco alla Siria, Zasypkine, con la dichiarazione ad Al-Manar, ha voluto sgomberare il campo da ogni fraintendimento.

Gli occidentali non accettano la disfatta in Siria e stanno cercando ogni pretesto per rovesciare la Repubblica siriana.

Se gli occidentali cercheranno di conservare con la forza il dominio sulla regione, il Cremlino è pronto a una guerra generalizzata.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo