Il ministro francese della Difesa, Jean-Yves Le Drian, ha annunciato all’Assemblea Nazionale l’avvio della procedura di radiazione dall’Ordine della Legion d’Onore del presidente siriano, Bashar al-Assad.

L’onorificenza fu conferita ad Assad [nel 2001] dal presidente francese Jacques Chirac, che si presentava come suo tutore e lo introduceva nell’arena internazionale.

Questa procedura, molto raramente messa in atto, sarà guidata dal generale Benoît Puga, già comandante delle Forze Speciali (COS), poi dell’intelligence militare (DMR). Puga fu anche capo di stato-maggiore particolare di due presidenti consecutivi, Nicolas Sarkozy e François Hollande. Dall’Eliseo, Puga organizzò e comandò i soldati francesi inviati segretamente in Siria per rovesciare Assad e ristabilire il «mandato francese», secondo l’espressione usata dal presidente Hollande. Fatti per i quali Puga non è mai stato perseguito, anzi è stato premiato con il conferimento della nomina di Grande Cancelliere della Legion d’Onore e la partecipazione alla riunione 2017 del Gruppo Bilderberg.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo