Il Canada ha notificato all’ambasciata del Venezuela il divieto di organizzare seggi elettorali per le elezioni presidenziali venezuelane.

La decisione vìola la Convenzione di Vienna per le relazioni consolari.

Francia e Germania violarono la medesima Convenzione quando impedirono alle ambasciate siriane di organizzare seggi elettorali per le elezioni presidenziali di giugno 2014 [1].

Canada, Francia e Germania pretendono di difendere la democrazia ostacolando elezioni presidenziali.

Il Pentagono ha pianificato la distruzione successiva di Stati e società, dapprima nel Medio Oriente Allargato, poi nel bacino dei Caraibi, cominciando dal Venezuela [2]. Rete Voltaire ha pubblicato il piano del SouthCom contro il Venezuela [3].

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo

[1] « La France coupable d’interdire l’élection présidentielle syrienne », par Damien Viguier, Réseau Voltaire, 18 mai 2014. “La Francia vieta ai siriani che vivono sul suo territorio di eleggere il loro presidente”, Rete Voltaire, 23 maggio 2014.

[2] “Interpretazioni divergenti in seno al campo antimperialista”, “Gli Stati Uniti e il loro progetto militare mondiale”, di Thierry Meyssan, Traduzione Rachele Marmetti, Rete Voltaire, 16 e 24 agosto 2017.

[3] “Plan to overthrow the Venezuelan Dictatorship – “Masterstroke””, by Kurt W. Tidd, Voltaire Network, 23 February 2018. “Il “colpo da maestro” degli Stati Uniti contro il Venezuela”, di Stella Calloni, Traduzione Rachele Marmetti, Rete Voltaire, 13 maggio 2018.