L’Esercito Arabo Siriano sta installando batterie di missili anti-aerei nel sud del Paese, lungo la linea di demarcazione con il Golan occupato da Israele.

Contemporaneamente, le forze dello Hezbollah presenti nella zona stanno ripiegando in Libano.

Israele reclamava da diversi anni il ritiro delle truppe iraniane o legate all’Iran (come lo Hezbollah) dal sud della Siria. Il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, si era recato diverse volte a Mosca per avere causa vinta. Tuttavia, non è certo che il dispiegamento siriano gli aggradi di più.

Il sistema di difesa anti-aerea siriano è stato ideato dalla Russia per prevenire nuovi attacchi aerei in Siria. Nel corso degli ultimi anni Israele ha moltiplicato le incursioni — circa una al mese — sia dal proprio spazio aereo sia da quello del Libano.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo