Alexandre Benalla, collaboratore del presidente Emmanuel Macron, aveva per missione di creare l’equivalente francese dell’US Secret Service, un’agenzia che dipende dal dipartimento per la Sicurezza della Patria (Homeland Security) e ha l’incarico di proteggere il presidente degli Stati Uniti e altre personalità di alto rango. Svolge anche ruolo di pivot nell’anti-terrorismo, nonché nella lotta alla moneta falsa.

Il presidente Macron aveva già istituito all’Eliseo una Task Force (sic!) per la lotta al terrorismo, diretta dal prefetto Pierre Bousquet de Florian.

Nonostante la giovane età, Benalla, che la stampa algerina presenta come legato ai servizi segreti marocchini (DGED), era stato interpellato per dirigere il futuro Secret Service dell’Eliseo.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo