Il libro di Thierry Meyssan, Sous nos yeux, è uscito in italiano con il titolo Sotto i nostri occhi. La grande menzogna della «Primavera araba». Dall’11 settembre a Donald Trump, pubblicato dalle Edizioni La Vela.

L’opera contiene correzioni rispetto all’edizione francese e aggiornamenti rispetto alle edizioni in lingua spagnola, russa e turca.

L’opera è preceduta da un invito alla lettura in cui Giulietto Chiesa presenta l’autore ai lettori. Chiesa è un giornalista. È stato corrispondente per L’Unità e La Stampa da Mosca, dove ha stretto amicizia con Mikhail Gorbaciov, con cui ha fondato il World Political Forum. Ha partecipato alla conferenza Axis for Peace del 2005. Oggi è membro del Club di Valdaï. Chiesa è altresì un politico, è stato deputato europeo e oggi anima il sito Megachip nonché la televisione internet Pandora TV.

La prefazione è stata redatta da Germano Dottori, che scrive per la rivista di geopolitica Limes, la più importante del settore in Europa occidentale. In essa Dottori fa una valutazione dell’importanza delle rivelazioni contenute nel libro, che consegna una rilettura completa delle relazioni internazionali dall’11 settembre.

Completa infine l’edizione italiana un’introduzione del professor Franco Cardini, noto a livello internazionale come storico delle crociate ed esperto delle relazioni cristiano-islamiche. È stato amministratore della RAI. Cardini mette a confronto l’apporto di Meyssan con altre fonti.

Il libro è in vendita in libreria a 20 euro; può essere però acquistato on-line sul sito della casa editrice La Vela a 17 euro.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo