Rete Voltaire

L’esercito britannico si prepara a reprimere sommosse anti-Brexit

+

Secondo il Sunday Times del 18 novembre 2018, l’esercito britannico ha ricevuto disposizione di prepararsi a mantenere l’ordine nelle piazze delle grandi città del Regno Unito, affiancando la polizia.

Di fronte alla rigidità dell’Unione Europea, il primo ministro, Theresa May, sarebbe nell’impossibilità di trovare un accordo con Bruxelles.

L’Unione Europea ha respinto la proposta britannica di rimanere nel Mercato Comune, allorché avrà assolto gli obblighi sovranazionali previsti dal Trattato di Maastricht. La UE, molto preoccupata di un possibile effetto-contagio della Brexit, ha minacciato Londra di rinfocolare la guerra di liberazione nazionale dell’Irlanda del Nord, qualora il Regno Unito non accettasse un accordo dissuasivo per gli altri Stati membri.

In caso di fallimento dei negoziati, la borghesia pro-Unione Europea potrebbe scatenare rivolte.

Operation ‘No Deal’ — army plans for troops on street”, Tim Ripley and Mark Hookham, The Sunday Times, November 18, 2018.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.