Secondo il ministro degli Esteri cubano, Bruno Rodríguez Parrilla, forze speciali statunitensi sarebbero arrivate tra il 9 e il 13 febbraio a Puerto Rico e alla base di San Isidro, nella Repubblica Dominicana.
Ci sarebbero stati altri movimenti di truppe in altre isole dei Caraibi senza che gli Stati Uniti abbiano informato i governi locali.

Cuba s’interroga sulla possibilità di un’aggressione statunitense al Venezuela sotto copertura d’intervento umanitario.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo