L’intelligence dell’Autorità Palestinese ha tentato di arrestare gli uomini d’affari palestinesi che hanno partecipato al gruppo di lavoro, organizzato dagli Stati Uniti in Bahrein per presentare la parte economica del “Deal del secolo”. Su internet circola una lista di una decina di persone.

Soltanto Ashraf Jabari ha preso la parola durante i lavori. Oggi è in viaggio all’estero.

Saleh Abu Mayala è stato arrestato a Hebron e rilasciato dopo la lettera minacciosa inviata dall’ambasciata USA al presidente Mahmoud Abbas.

Ashraf Ghanam è riuscito a passare in tempo nella zona di Hebron controllata da Israele, sfuggendo alla retata.

Il presidente Mahmoud Abbas aveva preliminarmente definito i partecipanti al seminario «traditori della causa palestinese». Oggi però l’Autorità Palestinese afferma che l’intelligence ha oltrepassato il proprio ruolo. Sarebbe stata aperta un’inchiesta interna.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo