Rete Voltaire

La Francia, il Portogallo e gli strani passeggeri venezuelani

+

Due passeggeri venezuelani a bordo d’un aereo Air Portugal sono sbarcati all’aeroporto di Caracas, dove ad attenderli c’era l’ambasciatore francese.

Uno dei passeggeri viaggiava sotto falsa identità, in violazione degli accordi internazionali dell’OACI (Organizzazione dell’Aviazione Civile Internazionale). L’altro passeggero, zio di parte materna del primo, trasportava esplosivo nel bagagliaio.

Il governo venezuelano ha sanzionato la compagnia Air Portugal con il divieto di volare sul proprio territorio per 90 giorni. Ha inoltre scritto al governo francese denunciando violazioni del Trattato di Vienna sullo statuto dei diplomatici.

Il passeggero che volava sotto falsa identità non era altro che l’ex presidente dell’Assemblea venezuelana, Juan Guaidó. L’ambasciatore francese è Romain Nadal (foto), molto vicino a Laurent Fabius e a François Hollande.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.