In Sicilia, a Ravanusa, Dario Musso, un uomo di 33 anni, ha girato in macchina per la città con un megafono per dare la sveglia ai concittadini, gridando «Non c’è nessuna pandemia! Uscite, toglietevi le mascherine! Aprite i negozi!».

I testimoni affermano che era lucido, voleva solo ribellarsi.

I carabinieri l’hanno arrestato. È stato ricoverato in un reparto psichiatrico, dove per quattro giorni è stato legato a un letto, sedato e nutrito goccia a goccia per mezzo di un catetere.

L’ospedale rifiuta di fornire informazioni.

L’articolo 21 della costituzione italiana recita: «Tutti hanno il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione». L’art. 32: «Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana».

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo