Il presidente Vladimir Putin ha nominato l’ambasciatore di Russia a Damasco, Alexander Efimov, suo rappresentante speciale per lo sviluppo delle relazioni con la Siria. Un gesto simbolico che mira innanzitutto a smentire le voci di una presunta discordia tra i presidenti russo e siriano. La nomina offre inoltre all’ambasciatore maggiori possibilità di essere in sintonia con il presidente.

Il precedente ambasciatore, Alexander Kinshchak, è stato nominato direttore del dipartimento per il Medio Oriente e il Nord Africa del ministero degli Esteri russo.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo