Le forze armate russe hanno iniziato un’esercitazione militare nel Mar Caspio, a nord della penisola di Abşeron, ossia in prossimità della capitale azerbaigiana, Bakou.

Nell’“esercitazione” sono coinvolti sei navi da guerra, sette aerei e 400 uomini delle forze speciali.

Quattro navi, le fregate Dagestan e Tatarstan, nonché le corvette Uglich e Veliky Ustyug, sono equipaggiate con missili da crociera Kalibr.

Questi movimenti non minacciano alcun Paese, ha precisato il ministro russo della Difesa.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo