La NATO ha perso le tracce di un sottomarino russo, il Rostov sul Don, al largo del Libano. Il sommergibile appartiene alla classe di sottomarini a propulsione diesel-elettrica Kilo (Varshavyanka, secondo la nomenclatura russa), considerata la più silenziosa al mondo.

Il Rostov sul Don è armato con missili subsonici Kalibr ed equipaggiato con apparecchiature di vigilanza. La NATO ha perciò avviato, senza successo, una vasta operazione di localizzazione.

Contemporaneamente, le comunicazioni degli aerei britannici basati a Cipro hanno subito interferenze. La NATO non pensa siano stati i siriani, giacché non dispongono dei mezzi tecnici, ma che si tratti di un “attacco” russo. Negli ultimi sei anni la Russia ha dimostrato in diverse occasioni quanto è in grado di fare: a Kaliningrad, in Crimea e in Siria. Ufficialmente si tratta di aerei da trasporto, ma potrebbero essere aerei per la sorveglianza elettronica [1].

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo

[1] «Russia ‘jamming signals’ at RAF base», Larisa Brown, The Times, March 19, 2021.