La condanna del poliziotto bianco Derek Chauvin per la morte del cittadino nero George Floyd è stata salutata in tutti gli Stati Uniti, nonché dallo stesso presidente Biden, come una vittoria contro il razzismo.

Una questione che il processo non ha mai affrontato e che sarà eventualmente dibattuta quando si tratterà di stabilire la pena.

Per il momento il tribunale ha considerato soltanto l’immunità della polizia: un tema della massima importanza, che tuttavia non interessa l’opinione pubblica statunitense.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo