Gli Stati Uniti ritirano la loro difesa antiaerea dal Medio Oriente Allargato. Il ritiro è già iniziato in Arabia Saudita, Iraq, Giordania e Kuwait per i missili Patriot; in Arabia Saudita anche per il sistema Thaad (Terminal High Altitude Area Defense) [1].

Il nuovo ambasciatore di Mosca in Iraq, Elbrouz Kutrashev (ex incaricato d’affari in Siria) [foto], ha proposto che la Russia subentri agli Stati Uniti e di equipaggiare il Paese di S-400 russi, come in Siria, che potrebbero essere operativi nel 2025.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo

[1] “U.S. Speeds Military Withdrawal in Mideast” Gordon Lubdol, Nancy A. Youssef, Michael Gordon, Wall Street Journal, June 19, 2021.