In seguito agli accordi di Ginevra (la cosiddetta Yalta II), il 17 giugno 2021 la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha votato l’abrogazione della Authorization for Use of Military Force 2001, legge del 2001 che autorizzava l’uso della forza.

Il testo consentiva ai presidenti degli Stati Uniti di muovere guerra agli autori degli attentati dell’11 settembre 2001. Secondo il Congressionale Research Service, gli Stati Uniti vi hanno fatto ricorso 39 volte in 14 Paesi [1].

La legge, adottata il 18 settembre 2001, sanciva la dottrina Rumsfeld/Cebrowski, all’epoca non resa pubblica [2]. La sua abrogazione dovrebbe essere confermata dal senato entro la fine di giugno.

Traduzione
Rachele Marmetti
Giornale di bordo

[1] Presidential References to the 2001 Authorization for Use of Military Force in Publicly Availabe Executive Actions and Reports to Congress, Matthew Weed, Congressional Research Service, February 16, 2018.

[2] «La dottrina Rumsfeld/Cebrowski» di Thierry Meyssan, traduzione di Rachele Marmetti, Rete Voltaire, 25 maggio 2021.