Rete Voltaire

Cédric Housez

specialista francese in comunicazione politica, redattore capo della rubrica "Tribunes et décryptages".

 
 
Alleanza militare all’ombra degli Stati Uniti
La ’Guerra al terrorismo’, nuova missione della NATO
di Cédric Housez
La 'Guerra al terrorismo', nuova missione della NATO Parigi (Francia) | 1 settembre 2006
Nata per proteggere i paesi occidentali dalla minaccia del blocco sovietico, la NATO (Organizzazione del trattato del Nord Atlantico) avrebbe dovuto sparire assieme alla Guerra fredda. Invece si è ingrandita, e per giustificare il proprio perpetuarsi si è inventata un nuovo nemico: "il terrorismo internazionale". La guerra del Kosovo, contro la Serbia, ha fornito un precedente per la possibilità di attaccare senza il previo accordo delle Nazioni Unite un paese che non costituisce minaccia. A questo primo passo ha fatto ben presto seguito l’aggressione all’Afganistan, questa volta al di fuori del continente europeo. In nome della "guerra al terrorismo", a poco a poco l’Alleanza atlantica sta disponendo in ordine di battaglia le armate dei paesi membri.