Rete Voltaire
Temi

CentCom : Controllo del "Grande Medio Oriente"

 
 
 
 
 
Louis Massignon e i retroscena dell'orientalismo francese Parigi (Francia) | 19 agosto 2009
Negli ultimi vent’anni, Gilles Munier è stato un uomo ombra, militante anti-imperialista della causa araba in Palestina e in Iraq. Allora, egli era il contatto inevitabile di non poche missioni diplomatiche. Ma dopo la ricolonizzazione dell’Iraq nel 2003 da parte degli eserciti anglosassoni, è stato chiamato in causa dalla CIA e costretto a risiedere in Francia per impedirgli di continuare la sua azione. Mettendo a profitto questo riposo forzato, ha scritto Les Espions de l’or noir, un libro storico, nello stesso tempo erudito e romanzesco. Chi meglio di lui poteva mettere a nudo i misteri delle spie occidentali in Medio Oriente degli ultimi due secoli ? Nell’estratto che pubblichiamo, egli rileva una sfaccettatura poco nota del «grande islamologo» francese Louis Massignon : questi era innanzitutto un agente del servizio segreto francese, rivale di Lauwrence (...)
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 



Gli articoli più popolari
La genealogia della questione kurda
La genealogia della questione kurda
Tutto quel che vi nascondono sull’operazione turca “Fonte di pace” (1/3)
 
Ero un assassino psicopatico
Ero un assassino psicopatico
Testimonianza di Jimmy Massey, un ex Marine statunitense di ritorno dall’Iraq
 
Esclusivo: i progetti segreti di Israele e Arabia Saudita
Esclusivo: i progetti segreti di Israele e Arabia Saudita
In parallelo ai negoziati Usa-Iran