Rete Voltaire
Temi

CentCom : Controllo del "Grande Medio Oriente"

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Louis Massignon e i retroscena dell'orientalismo francese Parigi (Francia) | 19 agosto 2009
Negli ultimi vent’anni, Gilles Munier è stato un uomo ombra, militante anti-imperialista della causa araba in Palestina e in Iraq. Allora, egli era il contatto inevitabile di non poche missioni diplomatiche. Ma dopo la ricolonizzazione dell’Iraq nel 2003 da parte degli eserciti anglosassoni, è stato chiamato in causa dalla CIA e costretto a risiedere in Francia per impedirgli di continuare la sua azione. Mettendo a profitto questo riposo forzato, ha scritto Les Espions de l’or noir, un libro storico, nello stesso tempo erudito e romanzesco. Chi meglio di lui poteva mettere a nudo i misteri delle spie occidentali in Medio Oriente degli ultimi due secoli ? Nell’estratto che pubblichiamo, egli rileva una sfaccettatura poco nota del «grande islamologo» francese Louis Massignon : questi era innanzitutto un agente del servizio segreto francese, rivale di Lauwrence (...)