Rete Voltaire

I medici del centro di tortura a Guantanamo

+
JPEG - 17.9 Kb

La rivista scientifica PLoS Medicine ha pubblicato uno studio del Dott. Vincenzo Iacopino (consulente senior dell’associazione Physicians for Human Rights / Medici per i Diritti Umani) e del generale di brigata Stephen Xenakis ,sul ruolo dei medici al centro di detenzione di Guantanamo.

La prigione di Guantanamo è composta di blocchi separati e lo studio presenta i casi di nove persone incarcerate nel blocco meno duro. Nell’articolo si documenta il comportamento dei medici che hanno nascosto gli abusi sui prigionieri ed hanno prestato assistenza in modo che potessero sopportare torture successive (l’articolo parla di “tecniche d’interrogatorio rafforzate" che sono state ritenute idonee per l’utilizzo negli interrogatori dall’ex presidente George W. Bush).

===

"Neglect of Medical Evidence of Torture in Guantanamo Bay : A Case Series (Prove mediche di torture ignorate : una serie di casi nella prigione di Guantanamo) Dott. Vincenzo Iacopino e generale Xenakis Stephen, PLoS Medicine , 26 aprile 2011 (6 p., 95 KB).

Tradotto da RAS

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Autori: diplomatici, economisti, geografi, storici, giornalisti, militari, filosofi, sociologi... potete inviarci i vostri articoli.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.