Rete Voltaire

Manifestazione a Istanbul per protestare contro la guerra

+

Da diversi mesi imponenti manifestazioni contro la guerra alla Siria hanno avuto luogo in Turchia, ma solo nelle regioni arabe o curde. Giovedì 4 ottobre 2012, per la prima volta, una grande manifestazione ha attraversato Istanbul gridando "Questa guerra non è la nostra!"

La scelta del governo Erdogan di andare in guerra a fianco della NATO contro la Libia, e di sostenere la guerra segreta contro la Siria, ha brutalmente spezzato la crescita economica.

Oltre all’aspetto economico, sentito da tutta la società, alcuni settori della popolazione si sentono particolarmente solidali con il popolo siriano e il regime di Damasco. Questo è il caso di un milione di arabi, 15 milioni di alawiti e 15 milioni di curdi.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Autori: diplomatici, economisti, geografi, storici, giornalisti, militari, filosofi, sociologi... potete inviarci i vostri articoli.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.