Rete Voltaire

Morto Jacques Vergès

+

Jacques Vergès è morto 15 agosto 2013, a Parigi, nella casa amica di Voltaire, nella stanza in cui si è spento il filosofo illuminista.

Avvocato anticoloniale, sostenne l’indipendenza dell’Algeria, poi incontrò Mao Zedong e divenne maoista. Dal 1970 al 1978 scomparve e riapparve avventuriero.

Incontra regolarmente Thierry Meyssan a Beirut, in margine al processo di Georges Abdallah, di cui era l’avvocato. I due uomini si legano con una breve amicizia. Ma si ritrovano nel 2011 a Tripoli (Libia) dove assieme a un collega, si occupa del recupero delle proprietà della Libia bloccate illegalmente dalla Francia. Sollecita i Gheddafi di versargli la commissione e riceve 6 milioni di euro di anticipo. I due avvocati prendono i soldi e se ne vanno senza fare nulla. Thierry Meyssan, allora coordinatore volontario del Comitato tecnico provvisorio della Jamahiriya, interviene per fargli ritirare la delega a favore di un avvocato più scrupoloso.

Rete Voltaire presenta le sue condoglianze alla famiglia e agli amici.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Rete Voltaire

Voltaire, edizione internazionale

L’articolo è su licenza Creative Commons

Potete riprodurre liberamente gli articoli del Réseau Voltaire a condizione di citare la fonte, di non modificarli e di non usarli a scopi di lucro (licenza CC BY-NC-ND).

Sostenere Rete Voltaire

Visitate il sito dove troverete analisi approfondite che vi aiuteranno a comprendere la realtà. Per continuare questo lavoro, abbiamo bisogno della vostra participazione.
Aiutateci con un contributo.

Come partecipare alla Rete Voltaire?

Gli animatori del Réseau sono tutti volontari.
- Autori: diplomatici, economisti, geografi, storici, giornalisti, militari, filosofi, sociologi... potete inviarci i vostri articoli.
- Traduttori professionali: potete partecipare alla traduzione degli articoli.